I nostri valori

“Il teatro serve ad attraversare le frontiere tra me e te.” (J.Grotowski)

Guidata con passione e considerata un bene prezioso per coloro che ne fanno parte, la nostra Compagnia è un gruppo aperto a chi vuole impegnarsi nel fare teatro, compiendo un percorso umano nel segno della stima e del rispetto reciproco.

Per meglio spiegare cosa significa far parte dei Saltapasti abbiamo messo per iscritto i nostri punti fermi: non tanto regole, quanto piuttosto comportamenti che ci contraddistinguono e che vorremmo venissero riconosciuti come nostro “stile”. Una carta d’identità, dunque, che dia chiarezza sul senso d’appartenenza al nostro gruppo.

Siamo “un’associazione culturale senza fini di lucro che, tra l’altro, ha per oggetto lo svolgimento di attività teatrale di carattere non professionale e promuove iniziative di studio e sperimentazione aventi per oggetto temi di carattere letterario, filosofico, artistico, educativo e culturale appartenenti al campo del teatro” (cit. Statuto).

Non siamo una compagnia teatrale di professionisti, ma ci teniamo a lavorare in maniera seria e “professionale” per distinguerci nel panorama amatoriale cittadino.

Curiamo la componente “tecnica”, ma riteniamo di primaria importanza quella “umana”. Vogliamo che chi lavora nella Compagnia innanzitutto stia bene e sia contento di lavorarci.

Richiediamo ai nostri attori di prestare attenzione al rispetto delle leggi, all’integrità morale, alla correttezza e alla buona fede. Il che significa, tra l’altro:

  • Rispettare gli orari stabiliti.
  • Rispettare i colleghi, gli spazi e gli ambienti.
  • Presentarsi con abbigliamento consono al lavoro teatrale.
  • Comunicare con congruo anticipo assenze, ritardi, indisponibilità.
  • Tenere un contegno adeguato in tutti i contesti in cui la compagnia è impegnata, dalla sala prove al teatro.
  • Rispettare le consegne stabilite dalla Direzione Artistica e dai referenti indicati all’inizio di ogni lavoro.

In conclusione, ogni persona che fa parte di questa Compagnia deve sentirsi protetta e tutelata, perché solo in questo modo potrà liberare il proprio potenziale creativo e migliorare la qualità del suo, dunque del nostro lavoro.

Perché ciò avvenga, bisogna sempre tenere conto che non tutti abbiamo la stessa sensibilità e le stesse abitudini: riteniamo che la diversità sia un punto di forza e stigmatizziamo qualsiasi forma di discriminazione.

Solo quando nel gruppo si instaura un rapporto di totale rispetto e fiducia gli obiettivi sono veramente comuni, e il lavoro di gruppo crea valore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: