acting del romanzo “il destino che”, sabato 25 ottobre ore 16.30, al teatro di VOlvera

Vi segnaliamo questo appuntamento teatral-letterario di sabato prossimo, dove i nostri attori interpreteranno alcuni brani del romanzo “il destino che” edito da Ananke Editori.
Avete letto bene: interpreteranno.
Non si tratterà infatti della tradizionale lettura interpretativa, quanto di una recitazione di alcuni estratti del libro, ovviamente un po’ rielaborati per esigenze sceniche.
Se vi capita di passare da quelle parti, sabato pomeriggio, vi saluteremo con molto piacere.

“LA PALLA AL PIEDE” alla Cascina Roccafranca, giovedì 9 ottobre alle 21

In occasione della ripresa della stagione teatrale e dei corsi di formazione alla Cascina Roccafranca, siamo lieti di presentare gli allievi del laboratorio “Retropalco” con la commedia “la palla al piede” di Georges Feydeau.

 

Si tratta di una brillante commedia degli equivoci che vede per protagonista un libertino conteso tra un’amante soubrette e una futura moglie di buona famiglia. Un cast di personaggi dalla vivace e allegra umanità movimenta la commedia dall’inizio alla fine, come nella migliore tradizione del vaudeville.

 

 

vi aspettiamo nel salone grande della Cascina Roccafranca,

GIOVEDI 9 OTTOBRE ALLE 21

per un’ora e mezza in allegria. INGRESSO LIBERO, OFFERTA FACOLTATIVA.

Non mancate!

 

corsi di recitazione 2014 – 2015: si ricomincia!

Ormai manca davvero poco all’inizio dei nostri nuovi laboratori.

Ecco un riepilogo di tutto quello che c’è da sapere.

 

COSA E QUANDO

(1) “SIPARIO”, laboratorio di recitazione – 1 anno

rivolto a tutti, senza limiti di esperienze e di età, mira da una parte a trasmettere le conoscenze di base necessarie ad avvicinarsi al magico mondo della recitazione (dizione, respirazione, improvvisazione), dall’altra a instaurare un clima sereno e piacevole, indispensabile per essere a proprio agio, con se stessi, gli insegnanti e gli altri allievi, dunque aiutando questi ultimi ad esprimersi al meglio.

tutti i mercoledì, dal 13 ottobre 2014 al 25 maggio 2015, dalle 21.15 alle 23.15

 

(2) “CHI E’ DI SCENA?”, laboratorio di recitazione – 2 anno

rivolto agli allievi del laboratorio iniziato lo scorso anno, ma anche a chi desidera inserirsi nel gruppo avendo già un po’ di esperienza di recitazione. Verranno affrontate materie più specifiche (lettura interpretativa, studio del personaggio, espressione corporea), ma sempre con un occhio al buon clima e allo spirito di gruppo.

tutti i lunedì, dal 15 ottobre 2014 al 27 maggio 2015, dalle 21 alle 23

 

 

buone vacanze a tutti… in attesa della prossima stagione!

Con lo spettacolo di domenica scorsa, all’Educatorio della Provvidenza, si è conclusa la stagione 2013-2014 della Compagnia dei Saltapasti.

Una stagione che ci ha visti in scena con “Lucciole per Lanterne”, “Il fantasma di Canterville”, e, insieme ai nostri ex allievi di Proscenio, con “le due verità”. Una stagione che ha visto chiudersi i due laboratori, “Retropalco” e “Chi è di scena?” con altrettanti saggi di fine anno. Una stagione in cui è partito un nuovo progetto di presentazioni librarie in collaborazione con l’editore Ananke.

Dopo le vacanze, si ricomincerà a lavorare… anche se in realtà non si smette mai di farlo.

Per l’anno prossimo ci vedrete in scena con almeno due progetti.

Cominceremo a settembre con la preparazione del nostro primo spettacolo: “Camere da letto” di Alan Aykbourn, un testo brillante e contemporaneo a cui siamo molto affezionati, in quanto nostro debutto nel mondo teatrale torinese. Il cast sarà rinnovato per tre quarti, con l’impiego delle nostre giovani leve (che all’epoca facevano parte del nostro laboratorio per adolescenti e che ci guardavano da sotto il palco, da dietro le quinte o dalla postazione luci).

Nel 2015 andremo in scena con una divertente e raffinata commedia di Marivaux, “il gioco dell’amore e del caso”, con la regia di Alessandro Marino. Addirittura, abbiamo già due date sicure: il 16 maggio al teatro Monterosa, e il 23 maggio a Moncalieri, nei rispettivi cartelloni di prosa.

 

 

Il 2014 è il decennale della compagnia, e dieci anni di vita sono un bel traguardo per un’associazione. Siamo cresciuti molto più in fretta di quanto avremmo creduto all’inizio. Proprio per questo, il 2014 ci vedrà impegnati anche in un percorso di riorganizzazione interna, allo scopo di essere meglio preparati, formati, disciplinati… e pronti ad affrontare anche le prossime sfide.

 

Nel frattempo, grazie a tutti voi che continuate a seguirci e sostenerci.

 

LUCCIOLE PER LANTERNE, all’Educatorio della Provvidenza, domenica 20 luglio

“Voi, Lucrezia, vi accompagnate sempre a galantuomini che si distinguono per bellezza, portamento, eleganza. Ma qual è il vostro segreto, si può sapere?”

“In una relazione non mi pongo domande inutili: mi ama davvero, come andrà a finire, come si chiama? Quello che mi piace lo faccio, quello che voglio me lo prendo”.

 

 

Per l’ultima volta in questa stagione, e probabilmente anche per un po’ delle prossime, torna in scena la nostra commedia  in tre atti di ispirazione “goldoniana”, ambientata  a Torino in epoca barocca: una commedia degli equivoci che non a caso si intitola “Lucciole per Lanterne”.

Rivedrete dunque l’imbranatissimo conte Guiscardo, la sua bisbetica sorellina Gisella, la dolce cameriera Beatrice e il timido corteggiatore Bernardo,  la dissoluta dama Lucrezia e il suo degno compare Ruggero, “il Casanova delle Langhe”.
Non mancheranno Arsenio il servo bastardo, l’oste Assenzio, il furbo imbonitore Policarpo e la sua più giovane e molto più furba socia in affari Giannina.
Il cast vedrà impegnati, rigorosamente in ordine alfabetico: Alessandro Marino, Alessio Bosca, Andrea Abati, Elisa Albicenti, Giorgia Beghetti, Luca Buggio, Mauro Maltoni, Sara Alessandra Sottile e Sara Consoli.

Vi aspettiamo all’Educatorio della Provvidenza di Torino, nell’ambito della rassegna di prosa, domenica 20 luglio alle ore 16.30.

 

acting del romanzo “Am@re duepuntozero”, sabato 21 giugno ore 18, alla libreria Belgravia

Vi segnaliamo questo appuntamento teatral-letterario di sabato prossimo, alla libreria Belgravia, dove i nostri attori interpreteranno alcuni brani del romanzo “am@re due punto zero” edito da Ananke Editori.
Avete letto bene: interpreteranno.
Non si tratterà infatti della tradizionale lettura interpretativa, quanto di una recitazione di alcuni estratti del libro, ovviamente un po’ rielaborati per esigenze sceniche.
Se vi capita di passare da quelle parti, sabato pomeriggio, vi saluteremo con molto piacere.

“LA PALLA AL PIEDE” al Teatro San Paolo, giovedi 19 giugno alle 21

E dopo un anno di giochi, esercizi e prove, è giunto il momento di salire sul palco anche per gli allievi del secondo anno di laboratorio di recitazione, “Retropalco”.

I retropalchini si esibiranno in un classico di Georges Feydeau, “la palla al piede”, una brillante commedia degli equivoci che vede per protagonista un libertino conteso tra un’amante soubrette e una futura moglie di buona famiglia. Un cast di personaggi dalla vivace e allegra umanità movimenta la commedia dall’inizio alla fine, come nella migliore tradizione del vaudeville.

 

 

vi aspettiamo al teatro San Paolo di Cascine Vica, per un’ora e mezza in allegria.

Non mancate!

 

 

 

 

“I COLORI DELL’INGANNO” al Teatro San Paolo, domenica 8 giugno alle 21

Dopo un anno di giochi e risate, ma anche timori affrontati alla scoperta di un nuovo mondo, per gli allievi di CHI E’ DI SCENA? è arrivato il momento di affrontare il palco.

L’inganno è un trait d’union che si presenta molto frequentemente nel teatro classico: a volte per nobili motivi, a volte con malizia e perfidia, a volte solo per divertimento.

Quello che è certo è che c’è sempre, sulla scena come nella vita, qualcuno che ne fa le spese. Nel bene come nel male.

In questa carrellata di storia del teatro classico cominceremo con due commedie di Tito Maccio Plaudo, dove a fare la parte del leone sono gli schiavi, e a pagarne le conseguenze i padroni. Continueremo con i toni leggeri di “molto rumore per nulla” , in cui scopriremo il potere di un pettegolezzo fatto a fin di bene, e poi con il dramma di Otello, dove le malelingue hanno effetti ben più devastanti. Ancora Shakespeare è l’autore del quinto brano, “il mercante di Venezia”, dove due contendenti cercheranno di far applicare la Legge per ottenere l’uno vendetta, l’altra giustizia.

Si torna alla commedia con Molière e la sua morale che punisce l’ipocrita, poi con Goldoni in un estratto della celebre “Locandiera”. Si chiuderà con un brano di Maurice Hennequin, insieme a Feydeau esponente di quel genere di teatro leggero di inizio 900 che è diventato un genere chiamato vaudeville

 

Venite a dare un bel sostegno ai nostri allievi, siamo sicuri che vi sorprenderanno!
vi aspettiamo al teatro San Paolo di Cascine Vica, via Berton 1, alle ore 21
INGRESSO 7 EURO (4 € minori di anni 13)
per prenotazioni: segreteria@saltapasti.com

Alla “cerimonia degli Oscar” di Mazzé siamo premiati anche noi!

Con un’avvincente giornata degna della cerimonia degli Oscar, si è conclusa ieri la rassegna “luci della ribalta” organizzata dalla Pro Loco di Mazzé.

I nostri Saltapasti hanno ben figurato, con il premio alla migliore attrice, Sara Consoli, e alla costumista Sara Ciccarelli, ma anche con una pioggia di nomination (miglior regia, miglior attore protagonista, miglior attore non protagonista, miglior attrice non protagonista).
Un bel risultato arriva anche dai nostri ex allievi di Proscenio, che si portano a casa il premio di miglior attrice non protagonista, Carmen Guercio, e molte nomination (2 per il miglior attore protagonista, miglior attrice protagonista, 2 per il miglior attore non protagonista, 1 per la miglior attrice non protagonista).
Oltre ai riconoscimenti di sostanza, non sono mancati quelli “morali”. Non dimentichiamo che al termine degli spettacoli le nostre compagnie erano state definite “di altro livello” … (però dovevano ancora esibirsi i vincitori, la scuola media di Strambino).
Quindi davvero complimenti e grazie a tutti, Saltapasti e Proscenio, perché il confronto con altre realtà ci ha fatto davvero ben figurare.
E complimenti e grazie agli organizzatori della rassegna per la loro iniziativa, dall’enorme valore socioculturale, che ha permesso alle realtà locali di mostrare il proprio valore. In bocca al lupo dunque ai nostri amici di Mazzé, a cui faremo tutta la pubblicità che meritano per le prossime edizioni.

Laboratori di recitazione: decisi i testi per i saggi di fine anno

L’imminente arrivo della primavera avvicina alla fine i laboratori di recitazione alla Cascina Roccafranca.

Gli allievi hanno da poco scoperto i testi che comporranno il fatidico saggio di fine anno, dove potranno mettere alla prova il lavoro di gruppo cominciato a ottobre.

I “Chièdiscenini”, gli allievi del primo anno, si metteranno alla prova con una serie di estratti di teatro classico aventi per argomento l’INGANNO in tutte le sue forme, dalla burla scherzosa alla menzogna per salvarsi la vita a quella insinuata per suscitare gelosia. Vedremo scene tratte da Plauto, Shakespeare, Molière, Goldoni e Hennequin: alcune comiche, altre brillanti, altre un po’ più serie.

I “I Retropalchini”, gli allievi del secondo anno, porteranno in scena una pièce di Georges Feydeau, un divertente vaudeville dal titolo “la palla al piede”-

I “Proscenini”, concluso il loro percorso biennale, sono ancora impegnati a preparare le repliche del saggio dello scorso anno, “le due verità”, che ha ottenuto il bel risultato di farsi inserire in ben due cartelloni di prosa (all’Araldo di Torino e al Palaeventi di Mazzé). Ma presto avrete notizie del loro nuovo spettacolo.

Per luoghi e date di questi nuovi spettacoli, visitate spesso il nostro sito: non mancheremo di aggiornarlo.

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito